Esame orale di maturità: come combattere l’ansia

0

Ragazze, ci siamo. Dopo la prima, seconda e terza prova scritta, l’esame maturità si conclude con un esame orale. È l’ultimo step di un percorso non solo scolastico ma anche della propria fase di crescita e passaggio al mondo adulto. Un’interrogazione, ma soprattutto l’esame per eccellenza che ricorderete per tutta la nostra vita. È quindi più che giustificato avere ansia da esame.

Oggi scopriremo assieme quali errori non commettere per fare bella figura davanti alla commissione esterna e come gestire l’ansia.

Orale: come funziona

Prima di scoprire come combattere l’ansia è bene ricordare come funziona l’esame orale e i punti accumulabili per arrivare al punteggio finale. I primi dieci minuti dell’orale servono a rompere il ghiaccio e sono dedicati all’esposizione della propria tesina. In seguito i vari membri della commissione, sia interna che esterna, porgono alcune domande in merito alla propria disciplina, per poi passare alla correzione delle prove scritte. Generalmente gli esami orali durano una quarantina di minuti e gli argomenti trattati possono riguardare l’intero programma di quinta superiore.

Per quanto concerne il punteggio orale maturità, la commissione può assegnare al massimo 30 punti, ma ne bastano 20 per conquistare la sufficienza. Il voto viene attribuito a maggioranza dalla commissione e ai più meritevoli è possibile assegnare dei punti bonus, fino a un massimo di 5. In questo caso devono essere rispettati alcuni requisiti. Come previsto da regolamento, infatti, il maturando in questione deve avere un credito scolastico di almeno 15 punti ed un risultato complessivo nelle prove di esame di almeno 70 punti.

ansia da esame orale

Esame orale: come superarlo al meglio

LEGGI ANCHE >> COME COMBATTERE LO STRESS

Come gestire l’ansia da esame nei giorni precedenti

Saper gestire l’ansia nei giorni precedenti l’esame orale è estremamente importante. A tal proposito vi consigliamo di impegnare al massimo (per quanto possibile) i giorni e le ore prima dell’esame. In questo modo riuscirete ad allontanare i cattivi pensieri.

  • Dimenticatevi del ripassone finale nelle ultime ore, mentre potrebbe esservi d’aiuto fare dell’attività fisica. Lo sport, infatti, può essere considerato un calmante naturale per nervosismo. Imparate a relativizzare e sentitevi libere di sbagliare. Nessuno è perfetto e qualche errore durante l’esame orale è ammissibile.
  • Ricordatevi che vi troverete in un contesto serio e professionale, quindi scegliete l’outfit giusto che vi faccia fare bella figura e soprattutto sentire a vostro agio.
  • Non pretendete di dormire bene: essere agitate prima di un evento importante è normale.
  • Per facilitare la concentrazione, inoltre, è importante mangiare bene. Una colazione adeguata e una cena leggera sono i punti di partenza per gestire al meglio l’ansia da esame.
  • È opportuno sconnettere gli smartphone mentre si studia. In questo modo sarete più concentrate, farete meno fatica a memorizzare e sarete anche più rilassate.
  • Per ultimo vi consigliamo di fare un ripasso collettivo. Confrontarsi con gli altri, infatti, aiuta a alleggerire le proprie ansie e paure, ma soprattutto a condividere il proprio sapere.

LEGGI ANCHE >> DIETA DI MANTENIMENTO: COME MANGIARE BENE

Come fare bella figura all’esame orale

Come sconfiggere l’ansia? Una domanda che tutti i maturandi si pongono prima di sostenere l’esame orale. Ovviamente non esiste una risposta univoca, ma vi sono alcuni accorgimenti che sicuramente possono aiutare a fare bella figura il giorno dell’esame. Scopriamo quindi assieme cosa fare e cosa invece evitare.

Abbigliamento ed educazione

Esame orale: l'outfit adeguato

Esame orale: l’outfit adeguato

Può sembrare scontato, ma scegliere l’outfit giusto non è assolutamente da sottovalutare. Proprio per questo motivo è importante avere un abbigliamento sobrio e adeguato che permetta di fare una buona impressione, soprattutto con i commissari esterni che non vi conoscono. Evitare quindi minigonne, pantaloncini e canottiere. È vero che fa caldo, ma è pur sempre l’esame orale di maturità e merita un abbigliamento consono alla circostanza.

Inutile dire che a farla da padrona è l’educazione. Quando entrate salutate i commissari e quando finite l’esame ricordatevi di stringere la mano e salutare tutti i membri della commissione.

Attenzione ai gesti

Esame orale: attenzione al linguaggio del corpo

Esame orale: attenzione al linguaggio del corpo

Essere un po’ agitati è normale, ma non fatevi vedere in preda al panico. Prestate attenzione al linguaggio del corpo. A tal fine vi consigliamo di non accavallare le gambe: l’interlocutore, infatti, avvertirà subito lo stato d’ansia da esame.

Guardate i professori negli occhi mentre parlate o mentre sono loro a rivolgervi la parola. In questo modo riuscirete a coinvolgerli ed evitare che si distraggano o annoino. 

Non incrociate le braccia e soprattutto prestate attenzione alla postura. Dovete essere sedute in modo composto e non appoggiarvi troppo al tavolo dei professori.

Non stressare la commissione

Esame orale: non parlare a vanvera

Esame orale: non parlare a vanvera

Se non capite una domanda chiedete in modo gentile di ripeterla, se invece non sapete cosa rispondere non iniziate a dire cose a vanvera. Provate a rispondere per ragionamenti oppure siate sincere e ammettete di non sapere la risposta. La sincerità è sempre la soluzione giusta e indice di maturità. 

Non interrompere mai i commissari mentre parlano e soprattutto non stressateli chiedendo immediatamente come è andato l’esame orale. Rischiereste solamente di assillarli e sembrare poco mature.

A questo punto abbiamo scoperto assieme come gestire l’ansia da esame nei giorni precedenti l’orale e alcuni consigli utili per fare bella figura. Non vi resta quindi che seguire le nostre dritte, mentre noi vi auguriamo buona fortuna. Buona estate!

SCOPRI >> STANCHEZZA CRONICA: COSA FARE?

 

Share.