Come vestirsi bene per un colloquio di lavoro: i 10 consigli di stile

0

L’azienda dei tuoi sogni ti chiama per un colloquio di lavoro. Hai tutte le carte in regola per essere selezionata, e come dimostrarlo ai tuoi futuri collaboratori se non attraverso un outfit lavoro elegante e impeccabile? Perché spesso la prima impressione è quella che conta, e se ti stai chiedendo “Come vestirmi bene per il colloquio?”, stai leggendo l’articolo giusto.

Regole generali

Prima di pensare a come abbinare i vestiti, occorre avere in mente alcune regole generali valide per qualsiasi colloquio, a prescindere dalla posizione per la quale ti sei candidata.

Innanzitutto: l’igiene. Fai la doccia prima di presentarti al colloquio, e se possibile lava anche i capelli. Cura anche mani e unghie: dovrai stringere parecchie mani, e probabilmente gesticolerai molto a causa dell’emozione, perciò le tue mani saranno in bella vista.

Qualsiasi sarà il tuo outfit colloquio di lavoro, controlla che sia bene pulito e stirato: macchie e pieghe daranno infatti un’impressione di scarsa igiene e sciattezza.

Forse ora starai pensando: queste sono norme di buon senso… Ma come vestirmi bene?

Ecco alcuni consigli di moda per un look elegante il giorno del colloquio.

10 consigli di stile

1. Scegli un outfit adatto al contesto

colloquio donnaTieni a mente il tipo di lavoro per il quale ti stai candidando. Un outfit per un colloquio banca, ad esempio, sarà completamente diverso da quello per un colloquio da fashion designer.

Il vestire in ufficio per banchieri, avvocati o ragionieri è più sobrio e ‘serioso’ rispetto ad altri mestieri più recenti e creativi.

2. Valuta la stagionalità

Vestirsi bene nei mesi freddi risulta più semplice, perché con il caldo tendiamo a scoprirci e rischiamo di cadere nella volgarità. Vediamo alcuni esempi di abbinamento vestiti per ogni stagione:

  • Inverno: tailleur invernale, preferibilmente blu scuro o grigio;
  • Autunno: maglione sobrio, abbinato a gonna o pantaloni eleganti;
  • Primavera: camicia o blusa sui toni dell’azzurro, e pantaloni eleganti – o vestito sobrio a fantasia;
  • Estate: jumpsuit elegante, oppure blusa e pantaloni a palazzo.

3. Indossa i colori adatti

Anche i colori trovano il loro posto a seconda della stagione: grigio e soprattutto blu, specie nelle loro tonalità più chiare, sono perfetti per la primavera, e comunicano eleganza e professionalità.

Evita il nero per un colloquio più tradizionale: è perfetto invece per i lavori creativi. Attenzione invece al bianco, perché deve essere impeccabile. Nessuna macchia, nessun ingiallimento, nessuna trasparenza inopportuna.

4. Nascondi la biancheria!

Non parliamo solo di mutande che sbucano dai pantaloni: anche intravedere le spalline del reggiseno o la forma delle coppe attraverso una camicia può risultare trasandato.

5. Prediligi scarpe eleganti ma comode

Banditi tacchi a spillo, sandali, stivali pieni di borchie. Le scarpe devono essere sobrie e raffinate, meglio se chiuse. Con le francesine, se l’outfit lo permette, vai sul sicuro. Altrimenti le decolléte sono le migliori alleate.

Ricorda però che devi sentirti comoda, o durante il colloquio sarai distratta dal dolore ai piedi!

6. Cura gli accessori

Collane, braccialetti e orecchini non devono essere pacchiani, ma eleganti e semplici, come dei punti luce. Completa il tutto con un bell’orologio da polso.

7. Anche la borsa è importante

Spesso dimentichiamo l’importanza della borsa all’interno dei nostri outfit eleganti. Deve abbinarsi al resto dei vestiti ed essere altrettanto di stile.

Puoi utilizzare una portadocumenti, utile per trasportare eventuali materiali cartacei necessari al colloquio.

8. Il trucco deve metterti in risalto

Indossa un make-up naturale, che esalti i tuoi lineamenti anziché nasconderli. Un velo di fondotinta da fissare con la cipria, poco eyeliner e mascara. Look adatto a ogni stile, per un trucco occhi marroni, azzurri o verdi!

Rossetto solo se naturale e non sgargiante.

9. Crea un’acconciatura semplice

Se hai appena lavato i capelli e sono abbastanza domabili, puoi lasciarli sciolti a incorniciarti il viso. Altrimenti, scegli acconciature semplici ed eleganti, con accessori per capelli altrettanto minimal.

10. Sentiti a tuo agio!

Ultimo ma non meno importante, devi sentirti bene in ciò che indossi! Se normalmente sei una tipa sportiva, non cercare di strafare con un outfit elegante che non è nelle tue corde, ma rimani per quanto possibile nella tua zona di comfort. Altrimenti ti sentirai a disagio per tutta la durata del colloquio, e i recuiter se ne accorgeranno.

Cosa non indossare

Abbiamo visto come presentarsi ad un colloquio, ecco cosa evitare assolutamente:

  • Gli eccessi, da una parte e dall’altra: scollature (anche non vertiginose), abiti kitsch, profumi eccessivi, make-up da cerimonia, ecc. Ma anche tute da ginnastica, felpe, sneakers e leggings.
  • Occhiali da solecappellicuffie: se ne hai bisogno per recarti in ufficio, ricorda di toglierli prima del colloquio!
  • Piercing e tatuaggi visibili: finché non impareramo a staccarci dai pregiudizi, bisogna adeguarsi ai canoni tradizionali. A meno che il contesto lavorativo non lo permetta, nel qual caso via libera alla massima espressione di sé!
Share.