Terapia di coppia: come salvare un amore

0

Quando un uomo e una donna si trovano di fronte a dei problemi di coppia, spesso non sanno come comportarsi. È meglio cercare di risolvere da soli o chiedere l’aiuto di un esperto? Un consulente matrimoniale attraverso un’adeguata terapia di coppia può aiutare due persone a conoscersi e a capirsi meglio. Scopriamo se il terapista può essere la persona giusta per chi desidera salvare un rapporto.

Terapia di coppia: quali sono i problemi più diffusi?

Mancanza di dialogo

Quando c’è qualcosa che non va, i due coniugi possono optare per la soluzione apparentemente più semplice, cercando “comprensione”, e un po’ di “svago”, altrove. E così la coppia si prende una pausa, mettendo temporaneamente in stad-by il rapporto.

Un apparente rimedio potrebbero essere le vacanze da “single“, ossia quelle trascorse senza il partner. Inutile dire che le tentazioni sono l’ultima cosa di cui una coppia in crisi ha bisogno perché, quando queste si presentano, è difficile dire di no. Le vacanze in solitaria in questo senso non sono un’idea appropriata: con il sole, il mare, la musica e la voglia di divertimento, la forza di dire di no si fa sempre più debole. Incappare in un tradimento, in una situazione del genere, probabilmente è la goccia che farà traboccare il vaso. Ecco perché forse è meglio intervenire prima, impegnandosi per far sì che il problema di coppia non equivalga alla fine di un amore.

Spesso una coppia è in crisi solamente per mancanza di dialogo e per tutte le problematiche che si concatenano di conseguenza. In questi casi, perché no, la terapia di coppia potrebbe essere il punto di partenza per confrontarsi e recuperare il dialogo perso.

terapia di coppia costi

Coppia in crisi: manca il dialogo?

Perdita dell’intimità 

Un’altra frequente causa di allontanamento tra un uomo e una donna è la graduale ed inesorabile perdita di intimità. Una terapia di coppia mirerà a mettere in luce come sia potuto accadere. Lavoro, amici, routine e hobby sono i motivi principali della perdita di intimità di una coppia. Da non escludere la possibilità che uno dei due non trovi la giusta soddisfazione a letto, per cui il suo desiderio, non adeguatamente stimolato, viene sempre meno.

Il problema? Dare preferenza agli altri impegni, trascurando ciò che avvizzisce se non coltivato: il tempo condiviso. In questo caso non è un problema di priorità, ma di abitudini. Il terapista potrebbe aiutare i partner a recuperare la voglia di stare insieme, sia fuori che dentro al letto: nuovi hobby di coppia e anche qualche sex toy.

problemi di intimità

Crisi di coppia: manca l’intimità?

Soluzioni della terapia di coppia

Ritrovare se stessi

Molto spesso ci si chiede se sia amore o amicizia o, peggio, indifferenza. Andare d’accordo non basta per fare di due persone una coppia. Servono altri ingredienti, come il desiderio e la complicità, proprio quelli per cui probabilmente è nata la coppia. La psicologia di coppia può aiutare proprio a regredire al momento in cui i due partner si sono conosciuti e innamorati. L’aiuto si concretizza nella riscoperta di quella parte di sé che era attratta dall’altro; in questo modo le distanze si accorceranno.

Eliminare le incomprensioni

Parlare in presenza di un esperto, tirando fuori ogni motivo di rancore nei confronti dell’altro non solo è liberatorio, ma offre al consulente matrimoniale un quadro generale della psicologia di coppia. Esternando ogni problematica ed esponendosi al giudizio obiettivo di un professionista coniugale si possono compiere i primi passi verso una soluzione concreta.

LEGGI ANCHE >> COME USCIRE DALLA FRIENDZONE?

Terapia di coppia: istruzioni per l’uso

Come si svolge il percorso?

Esistono diversi modi per confrontarsi con uno psicoterapeuta di coppia. Di solito dipendono dal metodo specifico che ogni singolo terapeuta segue per fare psicologia di coppia. In ogni caso, durante le sedute ciò che non può mancare è il dialogo. Ognuno può esternare le proprie sensazioni, rispondendo alle domande del consulente matrimoniale. Ciò che può fare la differenza inoltre è ascoltare l’altro, fino in fondo, prendendo sul serio e non interrompendo chi si ha di fronte.

Quante sedute servono?

Non esiste una durata minima né una massima della terapia di coppia. Ogni soggetto ha dei tempi diversi; inoltre le problematiche tra due persone possono essere più gravi o meno profonde. In questo senso, anche un numero contenuto di sedute rappresenta un aiuto concreto alla coppia che vuole risolvere i suoi problemi.

La terapia di coppia funziona. Ma non si deve cadere in errore, credendo di essere arrivati prima di aver completato l’intero iter previsto per la propria terapia matrimoniale.

terapia di coppia funziona

La terapia di coppia funziona?

Terapie di coppia: costi e durata

Preoccuparsi degli aspetti più squisitamente tecnici delle terapie di coppia non aiuta ad avvicinarsi ad una soluzione. Fidarsi del proprio consulente matrimoniale è l’unico modo per dirigersi verso il traguardo. Ad ogni modo oggi i costi delle sedute sono alla portata di tutti e, fortunatamente, sono ben spesi, perché la terapia di coppia funziona più spesso di quanto si creda.

LEGGI ANCHE >> RELAZIONE CLANDESTINA: STORIE DA EVITARE

Possibili esiti

La psicoterapia di coppia si conclude quasi sempre con nuovi inizi. La coppia fa propri nuovi strumenti e nuove consapevolezze per leggere e affrontare gli eventi di ogni giorno. Ogni partner impara a dare e ad apprezzare ciò che riceve, attribuendo maggior valore ad ogni gesto.

Tutti i consulenti di coppia sono d’accordo nell’affermare ufficialmente che le terapie di coppia funzionano se vissute con il dovuto impegno e la consapevolezza dei propri limiti. Vale la pena provare, no?

Share.