Come sopravvivere alla fine di un amore?

0

Se il cuore piange per ciò che ha perso, l’anima gioisce per quello che può ritrovare; i grandi dolori hanno questo di buono, ti portano a riscoprire te stesso. Sopravvivere alla fine di un amore è possibile.

Come citava una canzone dei Neri per Caso “si può amare da morire ma morire d’amore no!”: una regola fondamentale da ripetere in continuazione nella testa proprio quando sembra che il mondo ci stia per crollare addosso. È un dolore inspiegabile che non si può curare con alcun medicinale. È un dolore che non lascia spazio alla fantasia ed alla voglia di reazione.

Nulla di più errato: sopravvivere alla fine di un amore è possibile, bisogna reagire, ritrovare se stessi e cercare di prendere il buono che ci può essere dalla fine di un amore.

Le regole per sopravvivere alla fine di un amore

Sopravvivere alla fine di un amoreQuel fantastico Principe Azzurro ti ha spezzato il cuore, diventando prima un Principe sbiadito per poi finire ad essere il Cavaliere senza testa. La voglia è solamente di mettere il corpo sotto una coperta e di non vedere più alcun umano che respiri o che parli.

Ma come fare a sopravvivere prima che il famoso “portone” si apra (dato che ve ne hanno appena sbattuto uno in faccia)?

Ci sono delle regole, apparentemente stupide e banali, che devono essere seguite alla lettera:

1) Eliminare tutte le fotografie nei social network e dal cellulare (ho detto tutte, anche quella…);

2) Uscire ed essere dannatamente strepitosa ed apparentemente felice (sì, hai capito, così in caso di un incontro lui penserà: accidenti le è passata subito!);

3) Togliere l’amicizia su Facebook e non cercare assolutamente di controllare quello che fa tramite gli amici (che esca con il famoso boiler o con Miss Universo a te non deve più interessare, capito?)

4) Cancellare il numero di telefono (sì, lo so, lo sai a memoria ma fallo);

5) Avere amici ed amiche sui quali contare e con i quali poterti sfogare: la miglior medicina di sempre;

6) Farti corteggiare (non prendere in giro, non confondiamo); 

7) Fare shopping e fare un week end da qualche parte (ah, ok…sei senza soldi).

I flirt estivi sono meno dolorosi

Sopravvivere ad un amore travestito da flirt estivo è doloroso allo stesso identico modo: conoscere una persona in vacanza e continuare a ripetere “è solo un’avventura….è solo un’avventura” non farà altro che farti cadere nella trappola dell’innamoramento acuto.

Alla fine della vacanza ci sarà, per forza, un distaccamento dalla persona in questione. Ti sei innamorata di un uomo chSopravvivere alla fine di un amoree abita a Catanzaro e voi abitate in Brianza? In questo caso avresti dovuto concederti solamente un flirt estivo senza andare nel profondo. Non giriamoci troppo intorno: il flirt estivo è divertente quando da entrambe le parti non si hanno coinvolgimenti sentimentali, quando è tutto spensierato, leggero e la voglia di vivere “il momento” è più forte di un possibile innamoramento. Lo so, al cuore non si comanda: ma ogni tanto prova ad importi su questo muscolo che combina solo danni e prova a vivere un flirt estivo senza arrivare a fine vacanza con la famosa domanda “e adesso come faccio a vivere senza di lui/lei?”

Le avventure estive possono spaventare o possono sembrare ridicole? Se provi a pensarci possono invece essere un toccasana sia per liberare la mente da un possibile innamoramento (e quindi dal dolore) sia per il famoso “chiodo scaccia chiodo”.

Avventure estive utilizzate per sopravvivere alla fine di un amore?

Sì, certo…Perché no? Essere corteggiata e sentirsi desiderata è uno dei mille metodi per sopravvivere alla fine di un amore.

Una breve ed intensa avventura estiva dovrebbe essere consigliata a tutti quando si soffre. Non deve essere vista come una ripicca o, ancor peggio, una mancanza di emozioni/sentimenti: ma come una cura infallibile dell’essere schiavi di quell’amore che ci ha fatto soffrire.

La fine di un amore o flirt estivo può causare danni irreparabili al nostro io e al nostro modo di vedere la vita futura: lasciarti andare ad un giusto corteggiamento ed elegante avventura può’ solo migliorare l’autostima e può portare alla voglia di ricominciare a vivere.

Ricordarti di essere meravigliosa

La fine di un amore distrugge tutto sia esternamente che internamente: dopo l’elaborazione del lutto è necessario ricominciare da capo e ricordarti che sei meravigliosa. Non siamo nati metà di qualcuno, siamo nati interi alla ricerca di qualcuno che possa valorizzarci e migliorarci.

Soffrire per un amore finito non deve essere nel vocabolario della nostra vita. La domanda ora è: si può sopravvivere ad un amore finito? Non si può ma si deve.

Share.