L’aumento di peso in gravidanza

0

Quando si aspetta un bambino, si sentono dire molte cose riguardo all’aumento di peso,c’è chi dice un chilo al mese, chi ” devi mangiare per due”, ma qual’è il modo corretto per affrontare una gravidanza andando “d’accordo” con alimentazione?

Iniziamo dicendo che non è assolutamente vero il detto ” mangiare per due”, il vostro appetito cambierà spontaneamente in funzione del  fabbisogno energetico. Fate in modo di mangiare in modo equilibrato, inserendo ogni tipo di cibo. Aumentate la quantità di frutta e verdura, le carni di ogni tipo (sempre ben cotta), il pesce e i cereali integrali. Evitate cibi troppo grassi e troppo dolci. 

Il primo trimestre: l’aumento di peso è scarso, addirittura certe donne possono anche dimagrire a causa della nausea e spesso anche del vomito.

Secondo trimestre: il peso inizia ad aumentare davvero, infatti nel corso del secondo trimestre le future mamme hanno degli attacchi i fame o le famose voglie. Non privatevi di nulla, ma state attente ai mangiucchiamenti fuori pasto, sarebbe consigliato infatti fare dei piccoli pasti ripetuti più volte al giorno. Al sesto mese, dovete essere ingrassate almeno 6 kg, non di meno, se c’è qualche chiletto in più non fa di certo male.

Terzo trimestre: l’aumento corretto è quello di un chilo al mese.

L’aumento totale a fine gravidanza sarà tra i 9 ai 12 chili.

Ecco come si divide il peso in gravidanza:

  • Per il bambino: 3-4 chili
  • Utero: 900 g
  • Placenta: 500 g
  • Seno: 400 g
  • Volume sanguigno: 1,5 kg
  • Riserve lipidiche: 2-3 chili
  • Ritenzione idrica: 2 chili

Naturalmente questi dati sono indicativi. Se una donna è troppo magra dovrà ingrassare di più, al contrario, dovrà stare attenta a non esagerare.

Share.