Seno cadente: rimedi naturali che puoi utilizzare subito

0

Il seno cadente è un processo fisico naturale che solitamente inizia attorno ai 40 anni, ma in seguito ad alcune circostanze particolari si può manifestare prima del previsto. Dieta errata, mancato esercizio, gravidanza, allattamento e menopausa sono solo alcune delle principali cause di questo problema. Differentemente da quanto si possa pensare, però, contrastare questo problema è possibile.

Per ottenere un seno alto e sodo è possibile utilizzare vari rimedi naturali, applicare creme e svolgere esercizi utili a rimediare al problema. Scopriamo quindi assieme come rassodare il seno in modo naturale, senza dover ricorrere alla chirurgia estetica.

Seno cadente: rimedi naturali per averlo più alto e pieno

Rassodare il seno con ghiaccio, oli e spugnature

Avere un seno grande naturale è il sogno di tutto le donne; allo stesso tempo avere delle tette cadenti è un vero e proprio incubo. Per risolvere questo problema è possibile sfruttare diversi rimedi naturali, come ad esempio

tette cadenti

Come rassodare il seno?

il ghiaccio. Questo può essere sfruttato per massaggiare delicatamente prima un seno e poi l’altro; come? Con un sacchetto di surgelati o uno in plastica con alcuni cubetti di ghiaccio, effettuando il movimento circolare in senso orario per non più di un minuto per seno.

È, inoltre, possibile utilizzare degli oli essenziali come l’olio di carota, di cipresso e di finocchio, che aiutano a rigenerare la flessibilità e l’elasticità della pelle del seno svuotato. Per poter beneficiare di queste proprietà bisogna realizzare una maschera a base di estratto di vitamina E, uova e yogurt da lasciare agire sul décolleté per almeno 30 minuti. Per finire si deve semplicemente risciacquare con abbondante acqua fredda.

Un altro rimedio naturale contro le tetti cadenti consiste nelle spugnature caldo/freddo. È sufficiente alternare l’acqua calda con quella fredda per almeno 3 volte mentre si fa la doccia, avendo cura di fare dei massaggi circolari. In questo modo non si aiuterà solo il seno dal punto di vista della tonificazione, ma avremo anche un valido aiuto contro le smagliature.

LEGGI ANCHE >> Seno rifatto pro e contro

Come rassodare il seno con la ginnastica

Che si abbia il seno cadente a 20 anni, 40 oppure 50, è possibile svolgere degli esercizi grazie ai quali correggere e prevenire le “tette molli”.

esercizi contro seno cadente

Seno grande naturale

Ecco 3 esercizi da mettere subito in pratica per rassodare il seno:

  1. Un primo semplice esercizio consiste nell’alzare le mani sopra la testa con i palmi rivolti l’uno verso l’altro come ad effettuare uno stretching muscolare. Bisogna mantenere questa postura per 20 secondi e poi ritornare lentamente nella posizione di partenza. Per ottimizzare il risultato (e “soffrire” un po’ di più), aumentate le ripetizioni e tenete in mano due pesetti, come ad esempio, due bottiglie d’acqua da 1 litro l’una.
  2. Un altro valido esercizio consiste nello restare in piedi e mettere i palmi delle mani uno contro l’altro, intrecciando le dita davanti al viso all’altezza del mento. A questo punto dovete sollevare i gomiti all’altezza del seno e spingere i palmi uno contro l’altro.
  3. Il terzo esercizio, nonché il più comune e uno dei meno amati dalle donne, consiste in una serie di piegamenti sulle braccia. Dipendentemente da quanti riuscite a farne e dalla costanza nel praticarli, i risultati arriveranno in relativamente poco tempo. Con questo esercizio, oltre al seno, tonificare dorsali e addominali sarà una piacevole conseguenza.

Io me le faccio naturali

Per risolvere il problema del seno cadente, quindi, non è sempre necessario ricorrere alla chirurgia estetica. Quest’ultima, infatti, oltre ad essere una scelta particolarmente costosa, può non dare i risultati sperati, per non parlare dei possibili effetti collaterali sulla salute. È per questo che blog-donna.com abbraccia la teoria del “Io me le faccio naturali!”. E voi, cosa ne pensate?

LEGGI ANCHE >> Crema per aumentare il seno Big Bust: recensioni?

 

Share.